Patente professionale

Per tutti gli autisti arriverà infatti, entro alcuni mesi, un nuovo, importantissimo documento.

Si chiamerà CQC (carta di qualificazione dei conducente), perché certificherà che l’autista ha la preparazione professionale secondo i nuovi metodi di formazione voluti dall’Unione europea.

In Italia però la nuova carta avrà un altro e ancora più importante significato:

fungerà da vera e propria patente professionale per i conducenti di veicoli pesanti e da essa saranno detratti i punti persi dagli autisti durante lo svolgimento delle loro mansioni.

Della duplice funzione della “carta di qualificazione dei conducente”, e delle procedure per ottenerla, bisogna ora essere necessariamente al corrente.